Chi è l’Immacolata?
Da se stessa non è niente, come le altre creature, ma per opera di Dio è la più perfetta fra le creature. La più perfetta somiglianza dell’essere divino. L’Immacolata non ebbe mai nessuna macchia di peccato, il che vuol dire che il suo amore fu sempre totale, senza alcun impedimento. Amò Dio con tutto il proprio essere e l’amore la unì con Dio in modo così perfetto fin dal primo istante di vita, che nel giorno dell’Annunciazione l’Angelo potè rivolgersi a Lei dicendole: «Piena di grazia, il Signore è con te» (Lc1,28). Ella è, dunque, creatura di Dio, proprietà di Dio, somiglianza di Dio, immagine di Dio, figlia di Dio, nel modo più perfetto possibile ad un essere umano. Ella è strumento di Dio. Con piena consapevolezza si lascia volontariamente condurre da Dio, si conforma alla sua volontà, desidera solo ciò che Egli vuole, opera secondo la sua volontà e ciò nel modo più perfetto possibile, senza il minimo difetto, senza alcuna deviazione della propria volontà dalla volontà di Dio. La sua unione d’amore con Dio giunge fino al punto che ella diviene Madre di Dio. Il Padre le affida il proprio figlio, il Figlio discende nel suo grembo, mentre lo Spirito Santo forma, con il corpo di Lei, il corpo santissimo di Gesù. (SK 1320)

Avvicinarsi a Lei, rendersi simili a Lei,
permettere che Ella prenda possesso di tutto il nostro cuore e di tutto
il nostro essere, che Ella viva e operi in noi e per mezzo nostro, che
Ella stessa ami Dio con il nostro cuore che noi apparteniamo a Lei senza
alcuna restrizione:
ecco il nostro ideale”
(San Massimiliano Kolbe, SK 1210)

«Non temete di amare troppo la Madonna, perché non l’amerete mai come l’ha amata Gesù!».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: